Case study

OMCG Srl Lecco

AZIENDA: oltre cinquant’anni di attività ma sempre all’avanguardia nel mondo della meccatronica. OMCG, Officine Meccaniche Costruzioni Generali, dal 1963 produce macchine piegafilo, sistemi CNC con interfaccia grafica ed elevato tasso di sviluppo per la trasformazione del filo di ferro. In mezzo secolo di attività si è sempre imposta come punto di riferimento internazionale in termini di innovazione, capace di portare sempre nuova creatività in un settore estremamente difficile e competitivo.

A dare questo profilo all’azienda è stato lo stesso fondatore, Luigi Maggi, un visionario che ha introdotto sul mercato un concetto totalmente innovativo di macchina multi-slitta e la prima piegatrice a 6 assi completamente computerizzata già nel 1985. OMCG è cresciuta fino a diventare un esponente di punta nella costruzione di macchine per l’industria del settore. Produce soprattutto piegatrici di filo, tubi o macchine speciali come celle di lavoro dedicate alla produzione di aste tergicristallo, o sistemi con formatura a freddo per la produzione di ganci ferroviari.

L’azienda conta clienti nel mondo dell’alta tecnologia, grossi terzisti che producono componenti per applicazioni più diverse, dal mondo agricolo a quello edile, dal giardinaggio all’arredamento o agli elettrodomestici. Anche i materiali si sono evoluti e, oltre all’acciaio, le macchine sono in grado di lavorare rame, alluminio, ottone e inox. I macchinari possono essere sia full electric che idraulici e hanno sempre una personalizzazione importante, in funzione delle richieste del cliente, in modo particolare per tutto ciò che riguarda attrezzatura e protezione.

SFIDA: per una azienda che ha fatto del suo essere innovativa un elemento distintivo, anche gli strumenti di sviluppo devono essere all’avanguardia. “Due anni fa abbiamo introdotto SOLIDWORKS – spiega l’ing. Giovanni Gnecchi, Director of Operations OMCG. – È un programma che, oltre alle sue caratteristiche tecniche, ha un importante valore aggiunto nel nostro settore, ed è quello di essere in assoluto il software di riferimento.  Questo significa non solo allinearci coi competitor, ma si traduce in una più semplice gestione dei progetti e delle interazioni coi nostri clienti.”

BENEFIT: oggi OMCG utilizza SOLIDWORKS Professional, che rappresenta il sistema più completo per semplificare il processo di progettazione su diversi piani: si va dalle librerie con Modelli CAD predefiniti, alle valutazioni automatiche dei costi, all’importazione avanzata dei file, controllo degli standard, ecc. Inoltre utilizza la Suite Simulation per la valutazione della resistenza di alcune specifiche componenti.

 

SOLUZIONI: SOLIDWORKS Professional, SOLIDWORKS Simulation

OCMG_im._sito

 

Il passaggio al nuovo software è stato relativamente facile – continua Gnecchi - “abbiamo studiato con SolidWorld un piano di formazione per il nostro ufficio di R&S, dove i tecnici studiano lo sviluppo dei macchinari partendo dalle richieste del cliente.” Persone e tecnologia per restare sempre punto di riferimento internazionale in termini di innovazione. “Il cambiamento ci ha consentito di superare alcuni competitor che non hanno tenuto il passo dell’evoluzione tecnologia. Ma siccome non ci fermiamo mai, stiamo ragionando sull’opportunità successiva, ossia su come sfruttare le potenzialità del modulo SOLIDWORKS dedicato alla manualistica che, nel caso di macchine personalizzate come le nostre, rappresenta per noi un notevole impegno.”