I volti di SolidWorld: Alessandro Meucci

L’efficienza è la chiave del presente, ma soprattutto del futuro.

Nome: Alessandro Meucci

Ruolo: Area Manager SolidWorld per il Centro Italia

Le origini

Alla ricerca di traguardi sempre nuovi

Ho sempre lavorato nel mondo dell’informatica, ma in un settore completamente diverso, lavoravo infatti come consulente nella pubblica amministrazione. Quando sono arrivato in SolidWorld ho trovato un mondo che mi piace ancora di più perché ho a che fare con realtà molto variegate, e con degli specifici traguardi da raggiungere. È un aspetto molto stimolante. Devi cercare di calarti nella realtà del cliente e trovare sempre la soluzione migliore, non c’è mai una ricetta unica.

Il presente

Un Sud diverso dagli stereotipi

Ora mi occupo di tutta l’area Centro Sud, coordino l’attività di tecnici e agenti e mi occupo personalmente delle situazioni più complesse, ad esempio i grossi clienti o i nuovi progetti da avviare. La nostra è una realtà molto viva e variegata, basti pensare al distretto della metalmeccanica per la moda di Firenze oppure alle macchine per carta di Lucca. C’è un territorio meno ricco di aziende in termini numerici rispetto ad alcune aree del Nord Italia, ma ci sono tante eccellenze che hanno saputo emergere e che, non a caso, sono all’avanguardia in termini tecnologici.

La visione

Puntare sull’efficienza

Noi offriamo servizi ad alto valore aggiunto, quello che dobbiamo fare è dare ai nostri clienti gli strumenti per arrivare meglio e per primi sul mercato. Nella attuale situazione concorrenziale sono i dettagli a fare la differenza, le nostre tecnologie devono aiutare le aziende a rivedere i loro processi produttivi per “limare” ogni elemento dispersivo. Non basta fare un prodotto eccellente, bisogna essere rapidi nelle risposte e saper ridurre i costi e gli sprechi attraverso un procedimento ragionato. Ecco che in quest’ambito il nostro intervento può essere decisivo, ma abbiamo bisogno di passare da una relazione cliente fornitore ad un vero rapporto strategico di partnership creando un vero e proprio “ecosistema dell’innovazione”.