APPLICAZIONI VISTE SUL CAMPO, DESIGN SICUREZZA ECOSOSTENIBILITA’

Design, sicurezza, ecosostenibilità

sono stati i temi al centro di un seminario tenuto da SolidWorld, dedicato a titolari di aziende manifatturiere, a tecnici progettisti, a esperti della meccanica applicata al design.

L’evento, utile per chiunque sia coinvolto nel ciclo di sviluppo di un prodotto, ovvero per tutti coloro che devono e vogliono aumentare la competitività e la qualità in azienda, si è svolto a San Giovanni al Natisone (Udine) presso la sede di Catas, un prestigioso Istituto che opera dal 1969 nel settore del legno e dell’arredo per supportare le aziende clienti nello sviluppo su nuovi mercati, nell’adeguamento alle norme, nella conoscenza di nuovi materiali. Oggi Catas è il più importante Istituto europeo per la certificazione, ricerca e prove nel settore legno-arredo, nonché polo di eccellenza per la ricerca e l’analisi anche nel settore agro-alimentare, industriale e ambientale. L’Istituto può fregiarsi dell’accredito da parte di un nutrito elenco di Ministeri e Enti governativi, non solo italiani.

Catas, nella sua missione di promuovere lo sviluppo tecnologico delle imprese del settore legno-arredo, si affida alle moderne tecnologie di Dassault Systèmes fornite e supportate da SolidWorld – The3Dgroup. L’obiettivo del Gruppo è a sua volta quello di far risparmiare tempo e denaro alle aziende manifatturiere nel lanciare sul mercato un nuovo prodotto. Viene perseguito attraverso il supporto di numerosi strumenti software e hardware integrati tra loro per un funzionamento ottimizzato e senza incertezze, come precisa Silvia Pizzolon, Responsabile Marketing dell’azienda: “L’Istituto Catas è una vetrina ideale per mostrare a visitatori e partecipanti al seminario come SolidWorld possa offrire a ogni azienda manifatturiera strumenti per innovare la produzione, snellire i processi, ridurre drasticamente il time-to-market“.

Gli intervenuti hanno potuto osservare innanzi tutto la potenza e la semplicità d’uso dell’ambiente di progettazione SolidWorks. Catas lo utilizza per ideare e costruire le proprie apparecchiature di test, sfruttando anche la capacità del software di rappresentarle realisticamente (rendering), di simularne il funzionamento in opera, di calcolare la resistenza a stress meccanici e termici di componenti o della macchina completa. Queste attrezzature servono a misurare la flessione, la trazione e lo snervamento degli arredi, a verificare la resistenza meccanica di pannelli in legno, plastica e gomma, materiali compositi, lamellari per finestre, pavimenti, ma anche viti e imbottiti, vetri e geotessili. Come risultato, il cliente di Catas, prima di allestire un prototipo fisico spendendo tempo e denaro, può sapere con ottima approssimazione se il proprio prodotto è fattibile, se è conveniente realizzarlo, la durata dei materiali, i costi da sopportare.

Potenti Strumenti informatici

L’Istituto Catas fornisce anche un servizio sul fronte dell’impatto sull’ambiente, non solo per quanto riguarda i prodotti, ma anche per i processi di fabbricazione: “Anche in questo caso viene utilizzata una funzionalità di SolidWorks (Sustainability) che fornisce una accurata valutazione del ciclo di vita prendendo in considerazione gli impatti ambientali dell’intero progetto. Vengono valutati i componenti, ricercati materiali alternativi, vengono presi in considerazione parametri quali modalità di trasporto e distanza, energia richiesta per l’assemblaggio e consumo energetico nella fase d’uso“. Altri parametri consentono di eseguire valutazioni più dettagliate. L’applicazione classifica l’impatto delle parti dell’assieme e rivaluta la sostenibilità del progetto.

Per non dire della preparazione dei manuali d’uso delle macchine, facilmente redatti tramite appositi strumenti di SolidWorks (Composer) dedicati proprio a questo scopo.  Questo modulo consente di utilizzare i dati di progettazione 3D già esistenti in Ufficio Tecnico per creare e aggiornare rapidamente immagini di alta qualità perfettamente integrate nel progetto 3D. Ogni modifica alla geometria determina l’aggiornamento automatico degli elementi grafici; facendo affidamento su questa caratteristica, lo sviluppo della documentazione può procedere parallelamente a quella del prodotto. In tal modo si semplificano le operazioni e si accelera il lancio del prodotto: il manuale di istruzioni può essere già pronto prima che la relativa macchina sia stata completata!

E sul lato del “manufacturing”? L’Istituto Catas ha da tempo messo a punto una divisione che utilizza la stampa tridimensionale additiva per la costruzione di oggetti. L’azienda ha colto l’esigenza delle imprese manifatturiere di esaminare e valutare un prodotto in sviluppo prima di realizzare stampi e/o prototipi; mediante la stampa 3D, i clienti hanno a disposizione una serie di prodotti finiti e funzionali. Gli intervenuti al seminario hanno potuto osservare da vicino anche questo aspetto della manifattura.

In conclusione: “Progettisti e designer che cercano strumenti di alta qualità per sviluppare e comunicare le loro idee senza compromessi, trovano in SolidWorld il partner ideale per poter competere alla pari nel mondo globalizzato di oggi, in cui tutti possono fare di tutto e ogni azienda può diventare un temibile concorrente, se solo ha un’idea migliore e riesce a realizzarla in minor tempo. Ecco perché SolidWorld non è semplicemente un fornitore di prodotti, ma un’azienda capace di consigliare, proporre soluzioni all’avanguardia, garantire veri e propri vantaggi competitivi, superando il semplice rapporto fornitore-cliente. SolidWorld offre servizi di qualità creati su misura“.

Commenti chiusi.